Forum dei Beni Comuni
div print
div print
11 

Forum dei Beni Comuni

 
Forum dei Beni Comuni

struttura tariffa ultimo anno

consolidato nazionale

struttura tariffa ultimo anno

consolidato nazionale
Remo Valsecchi
Olginate (LC), 24 maggio 2021


sigla descrizione costo incidenza sul totale costo non s.i.i. con gua glio note
Opexaend costi operativi endogeni 1.007.080.394 27,27%
costi operativi della struttura al netto dei costi ERC
Opexaal costi operativi aggiornabili 528.870.744 14,32%
Costi esogeni alla struttura e aggiornabili ai fini del conguaglio. Comprende i costi indicati nel MTI come "altri", se non dettagliati nell'elenco, in quanto non indicati nel Piano d'Ambito
COaEE energia elettrica 35.903.200 0,97%
COaΔfanghi smaltimento fanghi 4.262.392 0,12%
COaws,water acquisto acqua all'ingrosso 9.132.964 0,25%
MTa mutui pregressi Comuni e altri 5.838.077 0,16%
ammortamento dei mutui dei Comuni, per investimenti concessi a titolo gratuito ai gestori, antecedenti l'affidamento, nei quali il gestore è subentrato ex art. 153 d.lgs. 152/2006
COaATO funzionamento E.G.ATO 4.256.884 0,12%
L'art. 154 d.lgs 152/2006 prevede che la tariffa copra quota parte delle spese di funzionamento ATO, ma in tariffa viene incluso l'intero costo
COaARERA funzionamento ARERA 289.454 0,01%
ARERA sottolinea che "Le risorse per il suo funzionamento non provengono dal bilancio dello Stato ma da un contributo sui ricavi degli operatori regolati."
Come fissato dal Metodo Tariffario, in tariffa è inserito il costo e, quindi, è a carico degli utenti.
COares altri oneri tributari locali 2.925.341 0,08%
COamor costo della morosità 30.324.065 0,82%
Opasocial agevolazioni oltre bonus idrico 16.606.538 0,45%
OpexaQT adeguamenti qualità tecnica 5.914.689 0,16%
Opamis rendere gli utenti consapevoli 3.410.692 0,09%
OpexaQC adeguamenti qualità tecnica 8.184.515 0,22%
Opnew,a costi per cambiamento sistematico 40.656.301 1,10%
COSconv estremo superiore del costo operativo stimato pro-capite 105.027.320 2,84%
Opexa
subtotale costi operativi
1.696.115.091
45,92
costi operativi della struttura al netto dei costi ERC
Opexa
subtotale costi operativi
112.568.479
3,05
Opexa
costi operativi totali
1.808.683.570
48,97
costi operativi della struttura al netto dei costi ERC
ERCaend costi endogeni 13.436.441 0,36%
costi ambientali e della risorsa endogeni sono le voci di costo operativo riferite alla depurazione, alla potabilizzazione e alle operazioni di telecontrollo per la riduzione e prevenzione delle perdite di rete
ERCaal canoni derivazione/sottensione idrica 9.885.238 0,27%
oneri locali (canoni di derivazione/sottensione idrica, contributi per consorzi di bonifica, contributi a comunità montane, canoni per restituzione acque, oneri per la gestione di aree di salvaguardia), per la parte in cui le medesime
ERCaopex riconducibili ai costi operativi 185.456.444 5,02%
ERCaQT qualità tecnica 546.000 0,01%
ERCaal contributi per consorzi di bonifica 6.176.734 0,17%
oneri locali (canoni di derivazione/sottensione idrica, contributi per consorzi di bonifica, contributi a comunità montane, canoni per restituzione acque, oneri per la gestione di aree di salvaguardia), per la parte in cui le medesime
ERCaal oneri gestione aree salvaguardia 8.854.878 0,24%
ERCa
costi ambientali e risorsa
224.355.735
6,07
costi ambientali e della risorsa endogeni sono le voci di costo operativo riferite alla depurazione, alla potabilizzazione e alle operazioni di telecontrollo per la riduzione e prevenzione delle perdite di rete
OFa
oneri finanziari gestore
192.349.685
5,21%
OFisca
oneri fiscali gestore
69.362.586
1,88%
RCaTOT conguagli anni precedenti 50.349.137 1,36%
Opexa+ERCaopex
subtotale costi operativi 
1.696.115.091
45,92
costi operativi della struttura al netto dei costi ERC
Opexa+ERCaopex
subtotale costi operativi 
648.985.622
17,57
Opexa+ERCaopex
costi operativi totali
2.345.100.713
63,49
costi operativi della struttura al netto dei costi ERC
AMMaCapex ammortamenti 401.638.695 10,87%
ΔCUITaCapex valore infrastrutture terzi 8.031.600 0,22%
Capexaconv costo capitale valorizzazione RAB di convergenza 16.804.371 0,45%
Capexa
subtotale costi investimento
426.474.666
11,55
AMMaFoNI ammortamento contributi a fondo perduto 160.029.809 4,33%
componente riscossa a titolo di ammortamento sui contributi a fondo perduto nei limiti della componente AMMaCFP relativa a
  • CFPc,t è il valore del contributo a fondo perduto incassato nell’anno t dal gestore del SII per la realizzazione di infrastrutture di categoria c;
  • FAaCFP,c è il fondo ammortamento dei contributi a fondo perduto del gestore del SII al 31 dicembre dell’anno a;
  • CFPc,p,t è il valore del contributo a fondo perduto incassato nell’anno t da ciascun proprietario p diverso dal gestore del SII, nonché diverso dagli Enti locali e dalle loro aziende speciali e società di capitali a totale partecipazione pubblica, per la realizzazione di infrastrutture di categoria c;
  • FAaCFP,c,p è il fondo ammortamento - al 31 dicembre dell’anno a - dei contributi a fondo perduto incassati da ciascun proprietario p diverso dal gestore del SII, nonché diverso dagli Enti locali e dalle loro aziende speciali e società di capitali a totale partecipazione pubblica, per la realizzazione delle immobilizzazioni di categoria c.
Perché mai gli utenti dovrebbero pagare al gestore ammortamenti di contributi che, essendo a fondo perduto, lo stesso non dovrà rimborsare.
Per la determinazione del risultato economico della gestione il gestore dovrà provvedere all'ammortamento degli investimenti, anche di quelli che hanno beneficiato dei contributi a fondo perduto ma li compenserà con la voce "contributi in conto impianti" (spesso viene usata in modo non corretta la voce "contributi in conto esercizio") nel punto A5 del Valore della produzione per la formazione dei bilanci secondo gli schemi previsti dal Codice civile e con altri criteri per chi applica i principi contabili IFRS.
Vedasi a tal proposito il principi contabili ARISTEA n. 15  e OIC n. 16 
 
FNIaFoNI anticipazione nuovi imvestimenti 90.535.169 2,45%
descrizione estratta dal Metodo Tariffario "MTI-3" predisposto da ARERA:
"componente riscossa a titolo di anticipazione per il finanziamento dei nuovi investimenti, nei limiti della componente FNInew,a con la regola di aggiornamento della componente, nei diversi schemi previsti dall'art. 5 del Metodo Tariffario. FNInew,a è il valore massimo della componente di costo per il finanziamento anticipato dei nuovi investimenti (FNIaFONI) che, in ciascun anno a, può concorrere alla determinazione del vincolo ai ricavi del gestore"
In sostanza il FNIaFONI è un finanziamento, attraverso un anticipazione da parte degli utenti in tariffa, degli investimenti, non è solo una questione tecnica, è anche una questione lessicale.
Premesso che è inammissibile che si imponga un finanziamento agli utenti, anche a loro insaputa, si rileva che se si tratta di un'anticipazione
  1. per chi la riceve, è un debito e per gli utenti è un credito;;
  2. ogni credito, prima o poi deve essere rimborsato ma, in questo caso, non avviene mai;
  3. in tariffa dovrebbe rilevarsi un valore con segno positivo, cioè in riduzione del VRG, a titolo di rimborso dell'anticipazione
  4. non deve finire tra i ricavi e formare l'utile dell'esercizio e, magari, contribuire a formare il dividendo da distribuire ai soci, cosa che è possibile dopo aver effettuato gli investimenti cui era destinata l'anticipazione;
  5. se si tratta di un'anticipazione non dovrebbe essere applicata l'IVA perchè non costituisce corrispettivo del servizio
In realtà è chiamata "anticipazione" ma tale non è come lo stesso "MTI-3" precisa all'art. 35, "...in base alle quali tale componente, finalizzata all’incentivazione dei nuovi investimenti, è assimilata a un contributo pubblico in conto impianti...". Perchè non chiamarlo "contributo a fondo perduto da parte dell'utente"? per confondere o per nascondere?
ΔCUITaFoNI eccedenza costo uso infrastrutture di terzi 2.904.158 0,08%
FoNIa
subtotale fondo nuovi investimenti
2.904.158
0,08
FoNIa
subtotale fondo nuovi investimenti
250.564.978
6,78
ERCacapex riferiti alle immobilizzazioni 332.613.348 9,01%
è la componente tariffaria riferita ai costi delle immobilizzazioni riconducibili ai costi ambientali (ENVaCapex) e della risorsa (RESaCapex).
ERCaCapex=ENVaCapex+RESaCapex
dove:
  • ENVaCapex è la componente di costo riferita ai costi ambientali (connessi alle misure tese al ripristino, alla riduzione o al contenimento del danno prodotto) afferenti all’attività di depurazione, e, in particolare, agli interventi di potenziamento e adeguamento degli impianti di depurazione, funzionali ad assicurare un’adeguata qualità della risorsa restituita all’ambiente;
  • ResaCapex è la componente di costo riferita ai costi della risorsa (ossia al costo per l’impiego incrementale di un’unità in più di risorsa per un determinato uso o servizio, sottraendola ad usi o servizi alternativi) afferenti alle attività di approvvigionamento e potabilizzazione, e, in particolare agli interventi aventi ad oggetto la realizzazione di nuove opere di captazione nonché la costruzione e il potenziamento degli impianti di potabilizzazione.
Trattasi di costi di durata pluriennale, ossia riferiti a beni ad utilizzo pluriennale che, sicuramente, nei bilanci del gestore sono iscritti tra i beni materiali, per chi non applica il principio contabile
rif. MTI-3: art. 24, 25
 
Capexa+Fonia+ERCacapex
costi investimento totali
1.012.557.150
27,42
%
costi in tatiffa totale
3.357.657.863
90,91%
IVA
imposta sul valore aggiunto
335.765.786
9,09%
costi degli investimenti
512.277.249
13,87
costi della gestione
387.273.351
10,49
IVA
su costi non SII
89.955.060
2,44
costi non SII
989.505.660
26,79

Please publish modules in offcanvas position.