Merate: ecco come gestire il ciclo idrico rispettando la Legge. Oggi la gestione è illegittima e l’acqua più cara di Lombardia

Un piano in tre mosse, semplici, veloci e assai poco costose da realizzare, per scrivere la parola fine a una storia lunga sei anni, costellata di pasticci, costruita su una sostanziale illegittimità, gestita con finalità ben diverse da quella statutaria di garantire l'erogazione dell'acqua per usi domestici e produttivi, la sua canalizzazione nelle reti fognarie e, infine, la depurazione in idonei impianti. Anni nel corso dei quali sono stati spesi centinaia di migliaia di euro in operazioni societarie che hanno drenato risorse per gli investimenti, quelli davvero necessari. E che, soprattutto, hanno spinto la tariffa idrica talmente in alto da aver conquistato il triste primato tra le province lombarde. Una famiglia tipo lecchese di tre persone paga l'acqua più del doppio di una famiglia di Milano, 346 euro l'anno contro 136 dell'analoga famiglia milanese.

Please publish modules in offcanvas position.